home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
ARTE E CULTURA - MOSTRE Precedente  Successivo
 
04/03/2011Comune di Pisogne
 
 
LE FUTURISTE
 
Donne e artiste d'avanguardia
 
Un modo insolito per festeggiare la Festa della Donna all'insegna dell'arte: è quanto propone per la serata di martedì 8 marzo l'Assessorato alla Cultura e alle Pari Opportunità del Comune di Pisogne, che nell'ambito delle sue attività – da diverso tempo indirizzate proprio alla valorizzazione della storia delle donne e della creatività femminile – promuove, presso la Sala De Lisi del Centro Culturale - Via Cavour - Pisogne  l'incontro Le futuriste. Donne e artiste d'avanguardia, a cura di Paolo Sacchini dell'Università degli Studi di Parma.
   
«Noi vogliamo glorificare […] il disprezzo della donna», si legge nel manifesto di fondazione del movimento: eppure, nonostante tali dichiarazioni violentemente misogine, il Futurismo accolse nelle sue fila anche numerose donne, che seppero distinguersi nella pittura e nella scultura, nella letteratura e nella danza, nella fotografia e nelle arti applicate, offrendo al movimento contributi originali e talora assai rilevanti anche in una prospettiva europea.

E nel Futurismo queste donne-artiste seppero trovare non solo un movimento capace di accogliere la loro creatività "d'avanguardia", ma anche un contesto rivoluzionario all'interno del quale indirizzarsi sulla strada dell'emancipazione, assumendo spesso atteggiamenti per l'epoca decisamente anticonformisti.

L'incontro si pone dunque una duplice finalità.
Da un lato, innanzitutto, intende chiarire i termini della complessa relazione tra le donne e il Futurismo, che subì il peso di pregiudizi antichissimi e che fu certamente molto ambigua e contrastata, ma che pure – indiscutibilmente – seppe essere anche assai proficua e produttiva sotto diversi punti di vista.
Secondariamente, la serata intende illustrare brevemente l'attività delle principali esponenti di questo "Futurismo al femminile", oggi ampiamente rivalutate dalla critica dopo un oblio durato diversi decenni: da Valentine de Saint Point a Benedetta, da Rougena Zàtkovà a Regina, da Giannina Censi a Rosa Rosà, sino ad arrivare a Maria Ferrero Gussago, pittrice savonese d'adozione, ma nativa di Cellatica, che fu l'unica esponente bresciana – uomini compresi – del rivoluzionario movimento marinettiano.

Info: Biblioteca Comunale - Via della Pace - 25055 Pisogne - Tel 0364/880856 - e-mail: uff.cultura@comune.pisogne.bs.it
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

16
gennaio
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login