home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
ARTE E CULTURA - MOSTRE Precedente  Successivo
 
30/04/2018Galleria Spazioporpora
 
 
IGOMENICO IN MOSTRA A MILANO CON CARTA FORBICE PIETRA
 
L'introspezione artistica ricerca il rigore scientifico.
 


Mostra personale
Arte contemporanea
07 maggio 2018 - 13 maggio 2018
Galleria Spazioporpora
Via N. A. Porpora, 16 – 20131 – Milano
Inaugurazione: 07 maggio 2018 - 18:00
Apertura: Lunedì – Sabato 09:00 – 13:00 - 15:30 – 18:30
Artista: Igomenico (Antonino Gallo)
Ingresso gratuito
Teaser: https://youtu.be/J1kKTv87OfI
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/230921730791470/

Dal 07 maggio al 13 maggio 2018 la Galleria Spazioporpora di Milano esporrà la nuova personale dell'artista emergente Antonino Gallo a.k.a. Igomenico, palermitano, classe '85, da anni all'opera nel cuore pulsante del capoluogo meneghino.

Igomenico torna in mostra a Milano dopo svariate collettive in Italia (tra cui la milanese Infinito Pinocchio, 2015, Palazzo Sormani), l'allestimento di numerose personali (tra cui Milano Scala Hotel, 2014; Enterprise Hotel, 2015) culminate con l'internazionale Metropolitan Vibe presso l'Up Art and Design Gallery di Naples (Florida, 2015) e l'esposizione quadrimestrale per la #Potagallery del Bistrot Potafiori (La fragilità della pietra: tufo polvere e carbone, 2016/2017), locale trendy delle serate di Porta Romana, ideato, creato e diretto dalla “Cantafiorista” Rosalba Piccinni.

Carta Forbice Pietra, la nuova serie di opere che prenderà vita tra le vetrine della Galleria Spazioporpora, è il prodotto di una riflessione artistica intima e introspettiva, svolta però con un rigore scientifico apertamente ricercato e dichiarato attraverso un'espressione formale inedita.

Ogni carboncino, tratto di matita o pennellata non è il frutto di un'istintiva espressione dei sentimenti o del loro ricordo, ma un'analisi lucida e distaccata delle scelte che hanno portato l'artista al suo “qui e ora”, portata avanti con l'atteggiamento razionale di un ricercatore scientifico. Ogni opera rappresenta un campione isolato o un reperto della sua vita, sezionato e classificato secondo il linguaggio dell'autore, ormai stabilmente codificato nel suo stile, ma in continua evoluzione nella ricerca e adozione di forme innovative.

Un esempio è la proposta di tre diverse tipologie di forme: alle sculture “classiche” in intonaco e acrilico, maggiormente piene, limate e definite rispetto alle precedenti, si affiancano doppie lastre in plexiglas in cui l'immagine composta da inserti di disegni, dipinti a olio e oggetti concentra il focus del messaggio, lasciando lo sfondo alla casualità data dalla trasparenza del supporto; esattamente come un microscopio concentra il fuoco sulla sostanza posta in mezzo a due vetrini. A queste si aggiungono altorilievi in cui l'immagine astratta e i personaggi rappresentati fuoriescono dal supporto in legno irregolare, attraverso l'inserimento di oggetti in rilievo che ne definiscono la profondità in un canale dimensionale tra lo spazio rappresentato e quello reale.

Attraverso il variare delle forme lo stile di Igomenico, seppur evoluto nel tratto e nelle sfumature, rimane pienamente riconoscibile attraverso il disegno a penna di metafore antropomorfe e spazi ortogonali, l'interpretazione di un flusso di coscienza spezzato attraverso la scomposizione- ricomposizione di ritagli, trafiletti e titoli di giornali e infine l'utilizzo di contrasti cromatici acidi e neutri che rimandano ai colori tipici del mediterraneo, dove l'artista si è plasmato.

Sempre alla memoria della sua cultura natìa rimanda anche il titolo della mostra Carta Forbice Pietra, con il finale marcato al posto della formula classica. Titolo che richiama, nell'allusione al gioco della morra cinese, la statistica, la probabilità, l'imprevedibilità delle scelte e l'incalcolabilità dell'incognita umana. In una parola: il dubbio.

La mostra sarà corredata dal catalogo “narrativo”, formula ormai pienamente adottata da Igomenico: le foto di ogni opera e i loro bozzetti preparatori sono accompagnati, non da descrizioni tecniche, ma da racconti paralleli e complementari al tema di ognuna, con il compito di evocare e farne provare il senso più intimo attraverso un dialogo innovativo tra l'immagine e la parola.


Contatti

Ufficio stampa
Davide Manca
davide.manca86@gmail.com
348 451 1880

Galleria Spazioporpora
Andrea Colombo
you@spazioporpora.it
335 618 5927
 

Vai all'evento

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

08
aprile
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login