home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
POLITICA LOCALE
Precedente  Successivo
 
17/06/2019UNAC
 
Bergamo, il carabiniere Emanuele Anzini vittima del dovere, cordoglio di Savino dell'U.N.A.C.
 
BERGAMO, IL CARABINIERE EMANUELE ANZINI VITTIMA DEL DOVERE, CORDOGLIO DI SAVINO DELL'U.N.A.C.
 
Ancora un'altra vittima del dovere. Questa notte un carabiniere abruzzese, Emanuele Anzini, 41 anni, appuntato del Nucleo radiomobile di Zogno, è stato travolto e ucciso a Terno d'Isola, in provincia di Bergamo, all'incirca alle tre di questa notte.
 
Il Segretario Generale nazionale del Sindacato Carabinieri, U.N.A.C., dott. Antonio SAVINO, interviene portando il Cordoglio del Sindacato Nazionale dei Carabinieri ai familiari appuntato scelto del Radiomobile di Zogno, Emanuele Anzini, 41 anni, originario di Sulmona ucciso nelle ultime ore in provincia di Bergamo durante un posto di blocco.
Dalla nota alla stampa del Sindacato dell'U.N.A.C., Unione Nazionale Arma Carabinieri, si apprende dell'avvenuta disgrazia nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 a Terno d'Isola, dove l'Arma di Bergamo piange un collega morto in servizio. Poco prima delle tre, infatti, un carabiniere è stato travolto e ucciso da un'auto a un posto di controllo a bordo strada. Vittima un appuntato scelto del Radiomobile di Zogno, Emanuele Anzini, 41 anni, originario di Sulmona, padre di una bambina che vive nella cittadina abruzzese. Anzini, figlio a suo volta di un carabiniere, stava effettuando dei controlli lungo via padre Albisetti, la strada provinciale che da Presezzo e Bonate Sopra porta a Sotto il Monte.

«Profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza ai familiari dell'appuntato scelto dei carabinieri Emanuele Anzini che, nell'adempimento del proprio dovere, la scorsa notte è stato travolto e ucciso a un posto di controllo in provincia di Bergamo. Non ci sono parole per descrivere il dolore per la perdita di un altro straordinario ragazzo della grande famiglia dell'Arma. In questo triste giorno, il mio messaggio giunga a tutte le donne e agli uomini dell'Arma che ogni giorno silenziosamente sono impegnati a garantire la sicurezza dei cittadini», è il messaggio del Segretario Generale nazionale del Sindacato Carabinieri Antonio SAVINO che però sottolinea, si continua a leggere nella nota, come i Carabinieri sono sempre più stressati da turni massacranti pochi in numero e scarsamente equipaggiati nelle misure di sicurezza. Se invece di essere due fossero stati tre i carabinieri in servizio l'altra notte, con uno di loro posizionato come per legge a cento metri di distanza dal posto di controllo per segnalare la presenza della pattuglia, la tragedia non si sarebbe verificata.
La nota del sindacato dei Carabinieri così si conclude: «Invece di essere impegnati a prenotarsi le Ferie pagate dallo stato a DUBAI, i vertici dell'Arma, comandante in testa dovrebbero pensare ai propri uomini ed alla propria sicurezza giornaliera».
 

Allegato 1
Allegato 2
Allegato 3
Allegato 4

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



EVENTI


agenda eventi

21
luglio
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login