home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
POLITICA LOCALE
Precedente  Successivo
 
09/11/2011Comune di Brugherio
 
Una giornata da ricordare
 
20 NOVEMBRE 2011: 21ESIMA GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DEL FANCIULLO
 
Violenza e abusi sui bambini: numeri sempre più inaccettabili
 
La violenza e il maltrattamento perpretati nei confronti di esseri viventi sono fenomeni aberranti che diventano ancor più mostruosi se commessi nei confronti di creature indifese come possono essere i bambini. Non a caso, da 21 anni a questa parte, il 20 novembre è la Giornata Mondiale dei Diritti del Fanciullo per celebrare la data in cui la Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia venne approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York: 20 novembre 1989. Data che coincide con un duplice anniversario: la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (1789) e la Dichiarazione dei Diritti del Bambino (1959). Violenza e maltrattamenti sono dunque fenomeni terribili come sono terribili le cifre che li accompagnano. In Italia nel solo 2009 sono stati commessi e denunciati 4.187 delitti di abuso e violenza sui minori (dati Polizia di Stato). Più di mille i casi di violenza sessuale su minori (di cui 302 aggravata), 33 bambini e adolescenti uccisi, 3.434 le persone denunciate o arrestate per questo di tipo di reati. Secondo i dati Cismai ( Coordinamento italiano dei servizi di rischio, abuso e maltrattamento) in Italia sono almeno 700.000 i bambini a rischio di violenza e abusi psicologici e fisici, e i bambini in età inferiore ai 10 anni sono le principali vittime. Le Nazioni Unite stimano poi che nel mondo da 500 milioni a 1 miliardo e mezzo di minori siano sottoposti a qualche forma di violenza o abuso. E la crisi economica mondiale non fa che peggiorare il panorama: recenti studi sottolineano come la precarietà aumenta anche di 5 volte l’incidenza della violenza in famiglia, specie contro i bambini. Vulnerabili tra i vulnerabili, i bambini disabili sono svantaggiati anche in questo: è stato calcolato che hanno da 4 a 5 volte più probabilità di essere vittime di violenza e abusi rispetto ai bambini normodotati. Ma queste stime sulla dimensione del fenomeno sono solo indicative: è molto difficile infatti avere dati precisi sul numero delle vittime per le varie forme di violenza, perché spesso viene esercitata lontano dalle luci dei riflettori, negli ambienti familiari o in luoghi ben lontano dalla vigilanza delle autorità. E non scordiamo che la violenza lascia un segno indelebile nell’animo dei bambini, minando il loro corretto sviluppo e pregiudicando la loro vita futura. Impegnarsi nel prevenire il verificarsi di queste violenze significa quindi contribuire ad assicurare un futuro migliore all'umanità.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

06
dicembre
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login