home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
POLITICA LOCALE
ECONOMIA E LAVORO
Precedente  Successivo
 
30/01/2012Comune di Chiari
 
 
BUONI LAVORO PER PRESTAZIONI ACCESSORIE DA PARTE DI LAVORATORI DISOCCUPATI/INOCCUPATI, IN MOBILITÀ
 
e cassintegrati
 
L’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Chiari ha aderito al progetto provinciale “Lavoro Accessorio” che garantisce opportunità lavorative a disoccupati con e senza indennità e inoccupati, iscritti alle liste di mobilità indennizzata e non indennizzata e ai percettori di integrazione salariale ovvero cassa integrazione guadagni in deroga, cassa integrazione guadagni ordinaria, cassa integrazione guadagni straordinaria, gestione speciale edilizia e gestione speciale agricoli. L’intervento prevede l’utilizzo di buoni lavoro come importante strumento di integrazione del reddito per i percettori di prestazioni integrative del salario e di sostegno al reddito, per i prestatori senza alcuna indennità. I buoni vengono utilizzati, ai sensi del D.Lgs 165/2001 articolo 1, comma 2 e della legge 33/2009 art.7 – ter comma 12 lett. E), per prestazioni occasionali di tipo accessorio da parte di disoccupati/inoccupati, soggetti in mobilità e cassaintegrati. Le attività svolte, come previsto dall’articolo 70 comma 1, lettera d) del D.Lgs 276/03, riguardano manifestazioni sportive, culturali, fieristiche o caritatevoli, lavori di emergenza o di solidarietà, comprese attività nelle funzioni amministrative proprie di molti enti pubblici, in modo particolare degli enti locali. Duplice la finalità del progetto “Lavoro Accessorio” sul piano economico e sociale. Dal punto di vista economico, infatti, si propone in concreto un mezzo per garantire un’integrazione salariale per i lavoratori cassaintegrati e in mobilità indennizzata ed un sostegno al reddito per i disoccupati/inoccupati e i soggetti in mobilità non indennizzata. Sul piano sociale inoltre al lavoratore viene data l’opportunità di operare per il proprio Comune di residenza e di arricchire il proprio bagaglio professionale e culturale, attraverso ore di formazione e di adattamento delle competenze previste dal progetto. Il valore nominale lordo di ciascun buono lavoro o “voucher” è pari a 10,00 euro, comprensivo sia della contribuzione della Gestione Separata  INPS (13%) che dell’assicurazione INAIL  (7%) e di un compenso all’INPS per la gestione del servizio. Al netto il voucher ha un valore di 7, 50 euro. Attraverso il “buono lavoro” è garantita la copertura previdenziale presso l’INPS  e quella assicurativa presso l’INAIL, nei limiti di 5mila euro netti per prestatore, per singolo committente nel corso di un anno solare o, nel caso di prestatori che percepiscono misure di sostegno al reddito - indennità di disoccupazione, indennità di mobilità, indennità di Cassa Integrazione Guadagni -, di 3mila euro netti complessivi nell’anno solare. Il progetto “Lavoro Accessorio” prevede l’erogazione di un buono pari ad 300,00 euro lordi  - corrispondenti a 10 voucher - a fronte di 40 ore di attività prestata dai soggetti individuati presso il Comune:


  •  36 ore di attività lavorativa presso le sedi indicate dal Comune;



  •  4 ore di attività formativa, orientamento al lavoro, adattamento delle competenze organizzate dal Comune presso la sede in cui viene svolta l’attività lavorativa.


Ogni persona potrà al massimo percepire n. 4 buoni
A breve il Comune di Chiari  intende avviare un bando per la copertura di numero 5 posti per un corrispettivo per ognuno di n. 4 buoni per ogni persona
I lavori richiesti riguardano:


  •  Attività di solidarietà (accompagnamento e sostegno nel trasporto dei disabili e supporto alla rimodulazione   del Museo della Donna)  in collaborazione con l’Ufficio Servizi Sociali



  •  Attività di supporto per manifestazioni sportive, culturali e manutenzione  in carico all’Ufficio Tecnico


“In questo periodo di grave difficoltà economica – ha dichiaro l’assessore Annamaria Boifava, promotrice del progetto “Lavoro Accessorio” - il nostro territorio è stato colpito in modo pesante anche per le difficoltà di alcune nostre aziende storiche con serie ripercussioni sulle classi lavoratrici. Questo progetto non rappresenta certo la soluzione per le situazioni critiche del mondo del lavoro ma, proprio in questo momento congiunturale, si propone come piccolo ma significativo intervento per iniziare a dare risposte concrete di sostegno e di aiuto all’occupazione. Mi auguro che i cittadini rispondano in modo positivo a questa opportunità”.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



EVENTI


agenda eventi

19
aprile
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login