home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
POLITICA LOCALE
Precedente  Successivo
 
22/03/2011Comune di Ispra
 
 
LE CITTA' DEL LAVORO
 
 
I Comune di Somma Lombardo, Gavirate, Golasecca,Ispra, Sesto Calende, Travedona Monate, Varese, Vergiate, l’Unione dei Comuni Lombarda di Lonate Pozzolo e Ferno ed il Centro di Formazione Professionale Ticino Malpensa, il prossimo venerdì 25 marzo 2011 alle ore 11 presso la sala polivalente della biblioteca comunale di Somma Lombardo, via Marconi 2, presenterammo ufficialmente il progetto “Le città del lavoro. Rete di servizi per il lavoro dei laghi” e del concorso di creazione del logo della rete. In quell’occasione saranno presenti gli amministratori ed i referenti politici del progetto degli Enti aderenti per esporre le specificità del progetto e rispondere ai quesiti.

Le trasformazioni che hanno interessato il mondo del lavoro oggi sono il riflesso di un profondo cambiamento che ha investito l’Italia nell’ultimo decennio: i tempi sono cambiati e anche nella provincia di Varese adesso c’è crisi. Così si dice. Il mercato del lavoro è cambiato, le professioni e le modalità di accesso al lavoro sono cambiate: non si può certo pensare di utilizzare gli strumenti del passato. Dalla consapevolezza della necessità del cambiamento, ecco la nuova proposta degli Enti promotori.

In breve, su “Le Città del Lavoro”:

CHI?: Il progetto è gestito da personale comunale in questi anni già impegnato nel settore del lavoro e della formazione con compiti di informazione e di orientamento.
La costituzione di una rete di Comuni autorizzati per i servizi al lavoro (intermediazione, ricerca, selezione del personale e supporto alla ricollocazione professionale), in base alla L.R. 22/2006 permetterà di implementare e completare l’offerta di servizi che oggi l’ente pubblico è in grado di garantire al cittadino e alle realtà economiche del territorio, ponendosi così come soggetti privilegiati nella scena critica del mercato del lavoro. Inoltre, la presenza di un Centro di Formazione Professionale, accreditato per i servizi di formazione, a fianco dei Comuni è strategica nell’ottica di garantire all’utente un percorso completo di inserimento lavorativo, riqualificazione e aggiornamento professionale.

COSA?: Gli Enti Locali entreranno in contatto con le realtà economico-produttive locali con più capillarità rispetto a quanto non si faccia attualmente e grazie alla valorizzazione delle risorse umane del territorio. Ci si avvarrà di un archivio on-line di offerte di lavoro, implementato quotidianamente e di una banca dati utenti, i cui nominativi verranno sottoposti alle aziende richiedenti, previa adeguata preselezione.
All’archivio on-line si accederà da un sito dedicato di prossima implementazione.

In questa direzione andranno le azioni che mirano alla: promozione e gestione delle politiche locali; sviluppo dei servizi di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro; analisi dei bisogni di personale delle aziende del territorio; collaborazioni con agenzie private; raccordo con gli attori del mercato del lavoro locale (enti di formazione, associazioni di categoria, scuole, università, ecc.); integrazione con la rete pubblica nazionale e regionale.

PERCHÈ?: Il progetto, assolutamente gratuito sia per chi cerca che per chi offre lavoro, nasce dalle esigenze dell’utenza che in questi anni difficili dal punto di vista lavorativo si è rivolta presso i Comuni in cerca di aiuto. Con il servizio intercomunale si vuole rispondere in maniera più precisa e puntuale ai loro bisogni, soprattutto delle fasce più deboli della popolazione che trovano maggiori difficoltà nell’inserirsi nel mercato del lavoro odierno.

DOVE?: Ogni Comune predisporrà sul proprio territorio uno sportello di servizio al lavoro, che opererà in rete con gli altri aderenti al progetto.

QUANDO?: La rete “Le Città Del Lavoro” inizierà la propria attività nella primavera 2011.
Nel frattempo, si lancerà il concorso “UNA RETE, UN MARCHIO”, rivolto a studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado (ex “medie” e “superiori”), per la creazione del logo del progetto.

È volontà dei soggetti aderenti al progetto, infatti, attivare fin da subito un dialogo con il territorio, a cui seguiranno una serie di iniziative e servizi che renderanno la rete punto di riferimento sul territorio.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



EVENTI


agenda eventi

28
settembre
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login