home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
AMBIENTE
TECNOLOGIA
Precedente  Successivo
 
09/05/2017Consorzio Italbiotec
 
RICERCA E INNOVAZIONE NEL SETTORE DELLA CHIMICA VERDE
 
BIOECONOMIA MOTORE DEL CAMBIAMENTO, STAKEHOLDER MEETING ALL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO
 
Il valore di fare Rete tra Università, Impresa, Cluster e Istituzioni, attori e protagonisti dell'Innovazione riuniti per coltivare il dialogo in materia di Bioeconomia, Sostenibilità, Politiche Ambientali, Ricerca e Sviluppo.
 


Il valore di fare Rete tra Università, Impresa, Cluster e Istituzioni, attori e protagonisti dell'Innovazione riuniti per coltivare il dialogo in materia di Bioeconomia, Sostenibilità, Politiche Ambientali, Ricerca e Sviluppo.
Il Convegno nato dalla collaborazione tra il Gruppo Ricicla dell'Università degli Studi di Milano, Consorzio Italbiotec e Cluster Lombardo delle Chimica Verde, è occasione per condividere il percorso avviato dalla Strategia Nazionale per la Bioeconomia, la sua integrazione con la Strategia di Specializzazione Intelligente e i risultati ottenuti da tre progetti di ricerca, POWER, DANCE e COWBOY finanziati da Fondazione Cariplo.
“Una giornata sulla Bioeconomia e l'Economia Circolare che mette in evidenza come in Lombardia rappresentino oramai una realtà operativa, una realtà di tutti noi che coinvolge Enti di ricerca, Istituzioni, ma anche il cittadino” dichiara in apertura del Convegno Fabrizio Adani, Professore di Chimica delle Biomasse e Produzione di Bioenergia dell'Università degli Studi di Milano, a cui si deve il coordinamento dell'intera giornata di lavoro.
Come può la ricerca contribuire a rispondere alle nuove sfide della società, quali le soluzioni tecnologiche e gli strumenti per trasformare idee nate in laboratorio in opportunità imprenditoriali, queste le domande alle quali la ricerca è sempre più chiamata a fornire una risposta, per divenire parte attiva del cambiamento. La ricerca nel settore della Bioeconomia svolge un ruolo centrale nell'attuazione di uno degli obiettivi della Strategia Europa 2020 e nelle Strategie nazionali e regionali di Specializzazione Intelligente. A partire dallo sviluppo di soluzioni che incoraggino l'utilizzo delle biomasse, il riciclo e il riuso fino alla progettazione di nuovi prodotti e l'ottimizzazione di quelli esistenti per incrementarne la presenza e la competitività sul mercato.
“Le Biotecnologie e la Bioeconomia rappresentano aree di investimento nelle quali Fondazione Cariplo crede fortemente - ha dichiarato Rita Bacchella, Program Officer dell'Area Ricerca “con una convinzione che solo nell'ultimo triennio ha portato al finanziamento di 31 progetti con un contributo finanziario di quasi 9 milioni dando l'opportunità a diversi gruppi di ricerca italiani e stranieri di collaborare a grandi progetti di ricerca e innovazione nei settori delle Biotecnologie Industriali e della Bioeconomia”.
Ha preso parte all'incontro Mario Bonaccorso, Responsabile Area Bioeconomia di Assobiotec. La Bioeconomia è una realtà molto forte nel nostro Paese, lo dimostrano i dati del 3° Rapporto presentati da Intesa Sanpaolo e Assobiotec che attestano un valore della produzione di circa 250 miliardi di euro con 1,65 milioni di occupati, questo significa che la Bioeconomia è una realtà che può solo crescere. L'obiettivo che si pone la Strategia Nazionale per la Bioeconomia presentata lo scorso 20 aprile a Roma è quello di incrementare questi valori del 20% entro il 2030, con un valore previsto di 300 miliardi di euro e due milioni di occupati.
Partner del Convegno anche il Consorzio Italbiotec rappresentato da Ilaria Re, Responsabile del Project Management e della Comunicazione, alla quale si deve un intervento dedicato alle Reti e alle Piattaforme internazionali per lo sviluppo della Bioeconomia: “La Ricerca e l'Innovazione lombarde sono supportate da numerose Reti di eccellenza, fra le quali, Vanguard Initiative e European Chemical Regions Network rappresentano due importanti strumenti di rafforzamento della competitività delle imprese e delle università del nostro territorio. Il convegno di oggi è testimone di come la Ricerca possa rispondere alle nuove sfide della società e costituire un modello esportabile a livello internazionale”.
Al centro della prima parte dei lavori, la tavola rotonda “Verso un cammino integrato a supporto della Bioeconomia: il dialogo con le Istituzioni e gli Stakeholder del territorio”, alla quale hanno partecipato Rita Bacchella, Mario Bonaccorso, Diego Bosco, Alessandra Stella e i rappresentanti di Regione Lombardia: Armando De Crinito, Direttore Vicario DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile, Rosangela Morana, Direttore Vicario DG Università, Ricerca, Open Innovation e Luca Zucchelli, Dirigente DG Agricoltura.
Di rilevo anche la presenza dei Cluster, policy maker regionali nei settori della Bioeconomia e dell'Agroalimentare, ai quali si deve l'azione sinergica di sostegno all'Innovazione.
In tema di Bioeconomia, importante la presenza del Cluster Regionale della Chimica Verde, anche in qualità di co-organizzatore del Convegno e rappresentato dal suo Presidente Diego Bosco: “Il Cluster vuole diventare un soggetto sempre più attivo nella promozione della Chimica Verde in Lombardia, attraverso la collaborazione tra le realtà pubbliche e private: questa la chiave per crescere insieme e consolidare il ruolo trainante della Lombardia a livello nazionale e europeo”.
“Cooperare per competere”, questa la visione adottata anche dal Cluster Lombardo Agro-Food CAT.AL, rappresentato da Alessandra Stella – che prosegue confermando come “per competere a livello europeo sia essenziale lavorare congiuntamente a partire dalla Strategia Intelligente, vero motore per la diffusione dei prodotti bio-based a livello europeo”.
Nel corso del pomeriggio, si sono susseguite le presentazioni di carattere tecnico-scientifico dei gruppi di ricerca coinvolti nei progetti POWER, DANCE e COWBOY in una sessione intitolata “Dai rifiuti una risorsa per lo sviluppo di un modello lombardo di bioraffineria di terza generazione”.
Hanno partecipato i ricercatori dell'Università degli Studi di Milano, del Consorzio Italbiotec, del Parco Tecnologico Padano, di ERSAF e del Politecnico di Milano.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

30
novembre
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login