home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
SPORT - AUTO E MOTORI
Precedente  Successivo
 
09/06/2017Advanced Group srl
 
 
STORICA VITTORIA DELLA MILANESE PATON AL TOURIST TROPHY
 
 


Erano ben 14 anni che il tricolore non sventolava al Tourist Trophy, sull'Isola di Man, la corsa su strada più famosa al mondo.
Ad interrompere questo digiuno non è stata una grande casa motociclistica che produce migliaia di mezzi all'anno ma una realtà artigianale, nata a Milano dalla passione di due ex meccanici della Mondial, Giuseppe Pattoni e Lino Tonti, nel lontano 1958.
Il 7 giugno, sull'Isola di Man ha preso il via la gara della categoria Lightweight, dedicata alle supertwins, bicilindriche 650 derivate dalle moto di serie. Quest'anno Paton ha deciso di presentarsi in forma ufficiale schierando due moto ed una squadra di tutto rispetto composta da Stefano Bonetti, l'italiano più veloce di sempre sull'Isola di Man e l'esperto Michael “the blade” Rutter, già vincitore di 4 TT e re indiscusso di Macau.
Già dalle prime prove la factory milanese ha impressionato tutti con due moto belle, veloci e con un sound che ha fatto ammutolire il paddock; un suono profondo che racconta l'unione fra Paton e SC-Project.
Le due moto milanesi si sono prese subito il palcoscenico posizionandosi sempre nelle prime posizioni durante le prove e la gara ha confermato il potenziale espresso nelle settimane precedenti. Proprio il britannico Rutter ha imposto da subito un ritmo insopportabile per tutti i suoi avversari. L'unico in grado di tenere il passo della Paton numero 4 è stato l'italiano Stefano Bonetti sulla Paton numero 11. Il bergamasco alla fine del primo giro è saldamente in seconda posizione, ma a metà del secondo passaggio un problema alla pompa della benzina lo costringe al ritiro. Una delusione per il pilota di Sovere e per la Paton; il sogno di una doppietta svanisce per colpa di uno dei pochi componenti della moto non prodotti in azienda. Intanto Rutter conclude il secondo passaggio e si ferma per il pit-stop. Il britannico Jessop, che ha appena scavalcato il campione in carica Lintin al secondo posto, si avvicina grazie ad un rifornimento lampo che gli permette di guadagnare ben 8 secondi sulla Paton. Ma Rutter vuole il titolo, guida in modo perfetto una Paton perfettamente a punto, il motore (Kawasaki 650cc di derivazione ER6N) è lo stesso della Kawasaki di Jessop ma il lavoro dei motoristi italiani (al TT è permesso elaborare il motore e quello sulle Paton di Rutter e Bonetti ha un aumento di potenza del 25, 30% rispetto all'originale) è magnifico e dove non serve il motore è la ciclistica a fare la differenza (il telaio realizzato completamente all'interno dello stabilimento SC-Project). Rutter si riporta così a distanza da Jessop e, anzi, aumenta il distacco dagli inseguitori e chiudendo i 4 giri di gara con lo strepitoso tempo di 1:16'19”324 alla media di 118.645mph (oltre 190km/h di media) sui 60,7km del Mountain Course.
Al quarto tentativo Paton, grazie al contributo fondamentale di risorse e competenze SC-Project (che collabora attivamente con i maggiori Team del Campionato Mondiale MotoGP, Moto2, Moto3 e della World Superbike e Supersport), riesce a centrare l'obiettivo di vincere il TT.
Paton, il cui responsabile del Reparto Corse è Roberto, figlio del fondatore Giuseppe Pattoni, è stata recentemente acquistata dall'azienda leader nella produzione di impianti di scarico per motociclette, la milanese SC-Project.
Fondatori e titolari della SC-Project, i magentini Stefano Lavazza e Marco De Rossi, guidati dalla passione per il motociclismo, dall'amore per il loro territorio e per un marchio di tale importanza, hanno deciso di investire ingenti risorse nel progetto di riportare Paton al mondo delle corse ed al palcoscenico che merita.
Da ottobre 2016 Paton opera all'interno del polo industriale SC-Project a Cassinetta di Lugagnano (MI), una sede ultramoderna di oltre 9.000 m2 suddivisi tra area produttiva ed uffici in cui lavorano più di 50 persone. Proprio dal reparto Paton provengono i due esemplari di S1-R Lightweight che hanno impressionato tutti al Tourist Trophy.
L'impegno di SC-Project nel mondo delle corse è importante ed universalmente riconosciuto. Dimostrazione ne è la collaborazione in MotoGP con le Honda del Team HRC Repsol di Marquez e Pedrosa e del Team Marc VDS di Miller e Rabat; in Moto2, dopo aver vinto il titolo con Zarco nel 2015 e nel 2016, si punta al terzo mondiale di seguito con l'italiano Morbidelli, saldamente in testa, ed il suo compagno Alex Marquez in sella alle moto del Team Marc VDS Estrella Galicia 0,0 e con Marini e Baldassarri alfieri del Team Forward; la ricerca della tripletta mondiale con la Moto3 viene affidata a Canet e Bastianini in sella alle moto del Team Monlau Estrella Galicia 0,0.
Un impegno quello nel mondo delle corse che permette a SC-Project di portare l'eccellenza del made in Italy a trionfare nel mondo.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

20
settembre
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login