home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
POLITICA LOCALE
ARTE E CULTURA - LETTURE
Precedente  Successivo
 
03/12/2018Europei per l'Italia
 
Il primo dicembre a Como è stato presentato il libro "Come Fratelli"
 
L'IMMIGRAZIONE ROMENA IN ITALIA UN MODELLO PER LE ALTRE COMUNITA' STRANIERE
 
 



La vice prefetto Iaione, intervenuta ai festeggiamenti per i cento anni dall'unione della Romania, parlando del libro “Come Fratelli”, elogia il livello d'integrazione raggiunta dalla comunità Romena Comasca e la propone come modello per le altre etnie.

Lo scorso primo dicembre presso la biblioteca comunale di Como si sono tenuti i festeggiamenti per i cento anni della Grande Unione Romena. L'evento organizzato dall'associazione San Lorenzo dei Romeni e dalla parrocchia ortodossa di Como “Santo Grigorie Palama” ha visto la presenza di una prestigiosa rappresentanza di autorità civili e religiose, fra le quali ricordiamo il dirigente alla cultura del comune di Como l'avv. Maria Antonietta Marciano; la dottoressa Eva Iaione , vice prefetto della provincia di Como per i Diritti Civili, Cittadinanza, Condizione Giuridica dello Straniero, Immigrazione e Diritto D'Asilo ; Mons. Pio Giboli, canonico del capitolo cattedrale presso la Chiesa Cattedrale; il sig Roberto Bernasconi, diacono permanente, direttore della Caritas di Como e, ovviamente, Padre Cristian Prilipcianu, parroco della parrocchia ortodossa di Como e “padrone di casa”.
I festeggiamenti prendono l'avvio dalla donazione di libri sulla Romania alla biblioteca comunale e si sono aperti alla presenza di un pubblico misto italiano e romeno, con gli inni nazionali Romeno e Italiano, eseguiti dal coro dei giovani della parrocchia “Santo Grigorie Palama”. Un momento toccante che ha sottolineato il sentimento di unità e vicinanza di entrambe le cittadinanze presenti.
La discussione ha preso le mosse dal richiamo storico dell'unificazione della Romania, avvenuta proprio il primo di dicembre del 1918, ma presto si è diretta verso l'attuale situazione della Romania, membro entusiasta dell'unione Europea e della comunità romena residente in Italia. Pretesto è stato il titolo evocativo de libro “Come Fratelli” di Irina Niculescu e Marian Mocanu.
Gli interventi dei prestigiosi relatori hanno tutti sottolineato esperienze personali e istituzionali che confermano una vicenda di successo: una comunanza di valori che ha reso possibile la fratellanza richiamata nel volume in presentazione.
Anche le autorità religiose lo hanno confermato, parlando di chiese sorelle, quella cattolica e quella ortodossa, che nonostante le differenze sanno operare in armonia.
Dello stesso tenore anche gli interventi dell'avv. Marciano e della vice prefetto dott.ssa Iaione. Quest'ultima in particolare, riconoscendo le affinità culturali e valoriali e l'eccellente risultato del processo d'integrazione dell'immigrazione Rumena, si è chiesta se questa possa essere un modello anche per altre nazionalità.
I festeggiamenti si sono conclusi con canti e danze in costume popolare e sono state seguite da un momento conviviale offerto dall'associazione San Lorenzo dei Romeni.

Diego Garassino.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

11
dicembre
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login