home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CONSIGLIO COMUNALE Precedente  Successivo
 
16/09/2010Comune di Cremona
 
 
GIUNTA COMUNALE DEL 16 SETTEMBRE 2010
 
 
Approvazione degli importi da erogare a titolo di borsa di studio per l’anno scolastico 2010/2011.

La Giunta ha adeguato all’indice ISTAT medio annuo rilevato al 31 dicembre 2009, assestato nel 0,7% gli importi da assegnare a titolo di borsa di studio per l’anno scolastico 2010/2011 come di seguito indicato:
imp. 09/10    imp. 10/11 (+0,7%)

borse di studio intitolate al Cav. Nino Giuseppe Zana          310,00    312,00
borsa di studio intitolata all’ex sindaco Gino Rossini          413,00    416,00
borsa di studio intitolata all’ex sindaco Ottorino Rizzi          413,00    416,00
borse di studio intitolate ai Martiri di Bagnara              413,00    416,00
borsa di studio intitolata  Borsa della Resistenza              413,00    416,00
borse di studio intitolate al Prof. Franco Dordoni              413,00    416,00
borse di studio intitolate ai  coniugi Giannetti              413,00    416,00
borsa di studio intitolata ad Arnaldo Feraboli ed Elide Santi      516,00    520,00
borsa di studio intitolata ad Arturo Moroni                  516,00    520,00
borsa di studio intitolata al  Decennale della Resistenza          516,00    520,00
borsa di studio intitolata al  Prof. Alfredo Galletti              516,00    520,00
borsa di studio intitolata a  Carmen Mainardi                516,00    520,00
borsa di studio intitolata a Giuseppina e Giuseppe Severico      516,00    520,00

La Giunta ha determinato nel numero di una la borsa di studio intitolata al Prof. Franco Dordoni da erogare per l’anno scolastico 2010/2011 (solo per eventuale conferma alla vincitrice dello scorso anno scolastico). E’ stato disposto che le borse di studio intitolate as Arnaldo Feraboli ed Elide Santi, coniugi Giannetti e Arturo Moroni non verranno bandite anche per il corrente anno scolastico 2010/2011 per insufficienza di fondi a disposizione. E’ stato stabilito in € 10.000,00 il limite ISEE di riferimento ed in € 25.000,00 il limite ISEE per l’accesso alla partecipazione ai concorsi per l’assegnazione delle borse di studio.
Il Comune da tempo assegna borse di studio per merito e reddito, istituite per volere delle diverse Amministrazioni comunali succedutesi nel tempo e per disposizioni testamentarie ereditate. I regolamenti delle borse di studio prevedono che la Giunta Comunale adegui annualmente l’importo dei premi, nonché il limite ISEE di riferimento. I regolamenti di alcune borse di studio prevedono inoltre che la Giunta Comunale determini ogni anno anche il limite ISEE per l’accesso ai premi. L’Amministrazione ha ritenuto opportuno estendere tale normativa anche agli altri concorsi per non assegnare premi a studenti che non siano in possesso del requisito di “disagiata o modesta condizione economica”. Le graduatorie di merito per l’assegnazione delle borse di studio verranno determinate in base ai punteggi stabiliti dai criteri appositamente approvati dal Consiglio Comunale.

Ripresa del servizio Studiobus nell’anno scolastico 2010 - 2011 e valutazione del report sul grado di soddisfazione del servizio.
Su proposta dell’assessore alle Politiche Educative Jane Alquati, la Giunta ha deciso di continuare anche per l’anno scolastico 2010/2011 il servizio denominato Studiobus in modo gratuito e di attivarlo a partire dal 27 settembre prossimo, giornata conclusiva della settimana della mobilità sostenibile. Il servizio si propone come una delle soluzioni possibili per ridurre il traffico di auto in prossimità delle scuole, soprattutto nei momenti di ingresso e di uscita, aumentando così la sicurezza dei ragazzi e contribuendo a migliorare la qualità dell'aria. Studiobus è, inoltre, uno strumento per educare i bambini ad una mobilità più consapevole abituandoli ad usare i mezzi pubblici e a muoversi in autonomia. Studiobus si aggiunge ad altre iniziative per promuovere la mobilità sostenibile quali le azioni per incrementare l'uso della bicicletta e il Piedibus attivo in molte scuole primarie della città. L’innovativo servizio è rivolto agli alunni iscritti alle scuole primarie e secondarie di primo grado, Capra Plasio, Realdo Colombo, Sacra Famiglia, Beata Vergine e Vida con orari di uscita molto variegati quotidianamente e settimanalmente. E' un servizio molto apprezzato dagli utenti come testimonia l'alto grado di soddisfazione espresso dagli utenti durante la fase di monitoraggio.

Per valutare il gradimento del servizio da parte degli utenti, e avere un riscontro rispetto a tutte le diverse fasi del progetto, sono state realizzate tre attività di ricerca: intervista telefonica ai genitori degli utenti dello Studiobus (83 famiglie); intervista con questionario autocompilato ai genitori degli studenti delle scuole in cui è attivo Studiobus, ma che non sono utenti del servizio (1900 questionari); focus group con i partecipanti al tavolo di progettazione del servizio. Dalla lettura degli esiti dei tre strumenti di indagine si possono trarre alcune considerazioni riguardo alla sperimentazione di Studiobus nel suo complesso (anni scolastici 2008-2009 e 2009-2010). Il servizio ha riscosso un gradimento elevato da parte dei suoi utenti e l’intera sperimentazione è stata giudicata positivamente in tutti i suoi aspetti dai diversi attori coinvolti. È stata fortemente sottolineata la necessità di potenziare e velocizzare lo scambio di informazioni tra le famiglie, le scuole e il gestore del servizio, anche tramite e-mail e sms, soprattutto in caso di segnalazioni urgenti di cambiamenti nell’utilizzo del servizio. Studiobus, pensato come sistema di trasporto flessibile e adattabile alle esigenze degli utenti, ha assunto, nel corso dei due anni di sperimentazione, caratteristiche che sono garanzia di sicurezza e affidabilità per chi lo utilizza abitualmente. Questo aspetto è intensificato dall’importanza che i genitori, nella scelta delle modalità con cui i bambini vanno e tornano da scuola, attribuiscono a fattori legati all’organizzazione familiare quotidiana e al risparmio di tempo per sé, e alla sicurezza per i bambini. In particolare la presenza dei volontari sul trasporto ha rassicurato molto i genitori che hanno usufruito di un trasporto pubblico ma comunque protetto.

Studiobus è di aiuto alle famiglie nell'organizzazione della propria quotidianità, è un modo per limitare la circolazione delle auto private dei genitori nei pressi delle scuole e avvicinare i bambini e i ragazzi all'uso del mezzo pubblico e al rispetto per l'ambiente. Il mezzo più utilizzato prima della sperimentazione dello Studiobus, era l'auto nella maggioranza dei casi (57%). Il forte significato riconosciuto a questi temi ha però implicazioni opposte quando pone le famiglie nella situazione di non voler rinunciare alle proprie abitudini per utilizzare un servizio innovativo quale Studiobus, se possono contare su una serie di alternative che consentano di ottimizzare i propri spostamenti quotidiani. Come emerso anche da altre indagini svolte sulla mobilità scolastica a Cremona, l’auto sembra essere ampiamente utilizzata per accompagnare a scuola i figli, anche nel cuore del centro storico. Tuttavia iniziative come quelle che l’Amministrazione Comunale sta portando avanti da anni per rendere più autonomi i bambini nei loro spostamenti e per disincentivare l’uso dell’auto (Piedibus, Io cammino…alla grande!, Studiobus) costituiscono un ottimo punto di partenza per l’educazione dei bambini, e tramite loro, delle loro famiglie, a nuovi modi sostenibili di spostarsi in città.

Il violino Carlo Bergonzi Ackroyd – Ford a Cremona.
La Giunta Comunale ha accolto con soddisfazione la possibilità di tenere a Cremona per un anno il violino Carlo Bergonzi Ackroyd – Ford. Il violino, di proprietà del museo Henry Ford di Detroit, verrà portato a Cremona in occasione della mostra dedicata a Carlo Bergonzi nell’ambito del Progetto Friends of Stradivari. Al termine della esposizione alla mostra verrà collocato in una apposita vetrina nella sala di Palazzo Affaitati che ospita gli strumenti delle collezioni Lam.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

02
dicembre
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login