home lombardiapress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CONSIGLIO COMUNALE Precedente  Successivo
 
22/09/2010Comune di Cremona
 
 
GIUNTA COMUNALE DEL 22 SETTEMBRE 2010
 
 
Costituzione della Commissione di cui all’articolo 2 del Regolamento per l’erogazione di contributi di solidarietà.
La Giunta ha costituito, come segue, la Commissione di cui all’articolo 2 del Regolamento per l’erogazione di contributi di solidarietà:

    Avv. Lamberto Ghilardi                        Membro Effettivo
Direttore del Settore Politiche Sociali                con funzioni di Presidente

    Dott.ssa Maria Grazia Faverzani                    Membro Effettivo
Responsabile della Posizione Organizzativa
Servizio Gestione Alloggi Affari Sociali e Servizi Amministrativi

    Dott. Luca Cattaneo                            Membro Supplente
Istruttore Direttivo del Settore Politiche Sociali -
Addetto all’Ufficio Alloggi del Comune

    Sig.ra Ermelinda Baronio                        Membro Supplente
Istruttore del Settore Politiche Sociali -
Addetta all’Ufficio Alloggi del Comune

    Direttore dell’ALER della Provincia di Cremona            Membro Effettivo

    Responsabile Amministrativo
dell’ALER della Provincia di Cremona                Membro Effettivo

    Geom. Maurizio Perdomini                        Membro Supplente
Funzionario Incaricato dell’Ufficio Morosità
dell’ALER della Provincia di Cremona

    Sig.ra Claudia Bassi                            Membro Supplente
Funzionario Incaricato Area Gestionale
dell’ALER della Provincia di Cremona

    Sig.ra Elena Zaramella                        Segretario Effettivo
Operatore d’Ufficio del Settore Politiche Sociali -
Addetta all’Ufficio Alloggi del Comune

    Sig.ra Ermelinda Baronio                        Segretario Supplente
Istruttore del Settore Politiche Sociali -
Addetta all’Ufficio Alloggi del Comune

Si è dato atto, come previsto dall’articolo 2 del Regolamento sopra ricordato, che partecipano alle seduta della commissione, con funzioni consultive, Ernesto Boccassasso - Rappresentante dell’UNIAT UIL - e l’Avv. Cinzia Vaia - Rappresentante del SUNIA. In caso di assenza od impedimento dell’Avv. Lamberto Ghilardi - Direttore del Settore Politiche Sociali - eserciterà le funzioni di Presidente la Dott.ssa Maria Grazia Faverzani - Responsabile della Posizione Organizzativa Servizio Gestione Alloggi Affari Sociali e Servizi Amministrativi.

L’articolo 7 della Legge Regionale 08.11.2007, n. 27 prevede che i Comuni e le ALER sostengano gli assegnatari di alloggi ERP che non sono in grado di far fronte al pagamento del canone di locazione e dei servizi prestati dagli Enti proprietari (Comuni ed ALER), istituendo, per tale finalità, una specifica commissione ed esplicitandone le modalità di composizione. Con deliberazione del 20 aprile 2009, il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento per l’erogazione di contributi di solidarietà il cui articolo 2 stabilisce che la commissione è costituita da due rappresentanti del Comune, di cui uno con funzioni di presidente, e da due rappresentanti dell’ALER, e dando atto che alle sedute è garantita la presenza di due rappresentanti degli assegnatari con funzioni consultive.

Approvazione del Progetto “Verso Expo 2015. Cremona accogliente tra musica e fiume”. Autorizzazione al legale rappresentante a presentare istanza di contributo alla Regione Lombardia per progetti finalizzati alla predisposizione ed attuazione di Piani Territoriali degli Orari  (Art. 6 L.R. 28/2004).
La Giunta ha approvato il progetto “Verso Expo 2015. Cremona accogliente tra musica e fiume”, trasversale ai Settori del Comune, nonché il budget del progetto e dei contributi che il Comune di Cremona intende attivare e ha già attivato presso i Settori/Servizi coinvolti nel progetto. La Giunta ha dato atto dell’accordo sottoscritto con i partner sociali coinvolti e da coinvolgere, al fine di sviluppare ed attuare le azioni del Progetto “Verso Expo 2015. Cremona accogliente tra musica e fiume” (si veda allegato). E’ stato autorizzato il legale rappresentante del Comune di Cremona a presentare l’istanza di contributo alla Regione Lombardia.
Tra le politiche strategiche del Documento direttore del Piano territoriale degli orari sono presenti le politiche Mobilità lenta e veloce in rete di quartieri e percorsi per cittadini e ospiti, e Aprire la città ai giovani, un’occasione per il domani in cui i temi dei tempi, della mobilità e dei giovani sono indicati come strategici per le politiche dei tempi e per la città di Cremona. La Regione Lombardia con deliberazione di Giunta Regionale del 10 febbraio 2010 ha emanato il “Terzo Bando per la concessione di contributi ai Comuni per progetti finalizzati alla predisposizione e attuazione dei Piani territoriali degli orari”. L’Amministrazione Comunale di Cremona nel programma di governo ha indicato l’Attuazione del Piano territoriale degli orari della città come strumento per sincronizzare la vita della città con le mutate esigenze dei cittadini e che compare nelle Linee di programma del Sindaco. Nel Piano degli Obiettivi 2010 tra gli obiettivi dell’Ufficio tempi compare la presentazione del progetto per la domanda di contributo al Terzo Bando Regionale. L’Ufficio Tempi, in collaborazione con altri Uffici e Settori Comunali, ha predisposto un formulario di candidatura del progetto “Verso Expo 2015. Cremona accogliente tra musica e fiume”, da presentare alla Regione Lombardia unitamente ad un budget che prevede il contributo, senza cofinanziamento, pari a 120.000,00 Euro, in linea con il contributo massimo concedibile dalla Regione Lombardia.
Presentazione all’Amministrazione Provinciale di Cremona della richiesta di modifica della rete scolastica per l’anno 2011-2012, in relazione alla fusione della scuola primaria di Acquanegra Cremonese con la scuola primaria di Sesto.
La Giunta ha preso atto della deliberazione del Comune di Acquanegra Cremonese relativamente alla richiesta di riorganizzazione scolastica consistente nella chiusura, a partire dall’anno scolastico 2011/2012, della scuola primaria del Comune di Acquanegra Cremonese e conseguente trasferimento degli alunni presso la scuola primaria di Sesto ed Uniti. Ha preso atto dei pareri favorevoli espressi da tutti i soggetti interessati (Comune di Sesto ed Uniti, Comune di Spinadesco, Direzione didattica secondo circolo di Cremona). Ha formulato parere favorevole all’intervento di riorganizzazione scolastica richiesto dal Comune di Acquanegra Cremonese. La Giunta ha dato atto che la segreteria didattica non è oggetto di  trasferimento e resterà nella sede originaria ed attuale.

Il Comune di Acquanegra Cremonese ha trasmesso una nota in cui comunica la disponibilità a chiudere il plesso di scuola primaria situato nel Comune (codice meccanografico CREE00706T) a fronte dello scarso numerosi alunni frequentanti e dell’impossibilità di garantire a tutti gli alunni percorsi formativi di qualità, dovendo ricorrere in più casi alla formazione di pluriclassi. A seguito di consultazioni tra gli enti interessati e con i genitori degli alunni di Acquanegra  si è scelto di fare confluire i bambini presso la scuola primaria di Sesto, che dispone di spazi adeguati. Come richiesto dalla normativa, sulla proposta sono stati espressi i pareri degli enti interessati (Comune di Acquanegra, Comune di Sesto, Comune di Spinadesco e Direzione Didattica 2° Circolo di Cremona). La Provincia di Cremona provvederà a formulare la richiesta di modifica della rete scolastica alla Regione Lombardia. Il plesso di Acquanegra Cremonese verrà soppresso a partire dall’anno scolastico 2011-2012 e gli alunni di Acquanegra verranno trasferiti nel plesso di Sesto ed Uniti. La segreteria didattica non è oggetto di  trasferimento e resterà confermata nella sede originaria ed attuale.

Borsa di studio intitolata a Sergio Maffezzoni. Approvazione dell’ammontare e del numero delle borse da erogare nonché del limite di reddito per l’accesso per l’anno accademico 2010/2011.
La Giunta Comunale, a conclusione del percorso istruttorio ed acquisiti i pareri favorevoli espressi dagli organi competenti, verificato che per l’anno accademico 2010/2011 la rendita complessiva ammonta a € 23.650,68, ha deciso di determinare in 15 da € 1.549,00 ciascuna il numero delle borse di studio intitolate alla memoria di Sergio Maffezzoni da assegnare per l’anno accademico 2010/2011 per una spesa complessiva di € 23.235,00 e di stabilire in € 25.000,00 il limite ISEE per la partecipazione al concorso per l’assegnazione delle borse di studio.

Il Comune di Cremona da tempo assegna borse di studio per merito e reddito intitolate alla memoria di Sergio Maffezzoni istituite per disposizione testamentaria ereditata dalla madre Adele Ramella. L’art. 2 del regolamento per l’assegnazione della borsa di studio prevede che ogni anno la Giunta Comunale determini, in considerazione della disponibilità complessiva della rendita, l’ammontare di ciascuna borsa di studio, il numero dei beneficiari nonché il limite di reddito per l’accesso alla borsa di studio.

Borsa di studio intitolata alla memoria di Mina ed Emilio Zanoni. Approvazione dell’ammontare e del numero delle borse da erogare nonché dei limiti di reddito per l’accesso per l’anno accademico 2010/2011.
La Giunta Comunale, a conclusione del percorso istruttorio ed acquisiti i pareri favorevoli espressi dagli organi competenti, verificato che per l’anno accademico 2010/2011 la rendita complessiva ammonta a € 13.515,53, ha deciso di determinare in 6 da € 2.000,00 ciascuna il numero delle borse di studio intitolate alla memoria di Mina ed Emilio Zanoni da assegnare per l’anno accademico 2010/2011 per una spesa complessiva di € 12.000,00 e di stabilire in € 25.000,00 il limite ISEE per la partecipazione al concorso per l’assegnazione delle borse di studio.

Il Comune di Cremona da tempo assegna borse di studio per merito e reddito intitolate alla memoria di Mina ed Emilio Zanoni istituite per disposizione testamentaria ereditata dal Prof. Emilio Zanoni, ex Sindaco di Cremona. L’art. 2 del regolamento per l’assegnazione della borsa di studio prevede che ogni anno la Giunta Comunale determini, in considerazione della disponibilità complessiva della rendita, l’ammontare di ciascuna borsa di studio, il numero dei beneficiari nonché il limite di reddito per l’accesso alla borsa di studio.

Apertura del concorso pubblico, per esami, per la copertura di 1 posto di Dirigente del Settore Economico Finanziario a tempo pieno ed indeterminato.
La Giunta Comunale ha deciso di aprire la procedura concorsuale per la copertura di 1 posto di Dirigente del Settore Economico Finanziario, a tempo pieno ed indeterminato, individuandone i requisiti di profilo.
Con deliberazione di Giunta Comunale del 10 giugno 2010 si procedeva all’approvazione dell’atto di programmazione triennale del fabbisogno di personale del Comune di Cremona ed alla definizione del piano riguardante l’anno 2010, con conseguente adeguamento della dotazione organica del personale. Tale atto prevedeva, tra l’altro, la realizzazione della procedura concorsuale volta alla copertura del posto di Dirigente del Settore Economico Finanziario.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

02
dicembre
tasto
tasto
karon

img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province della Lombardia
   

Cerca le biblioteche della Lombardia
   

LombardiaPress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine della Lombardia
   

MEDIA PARTNER

C6tv Ciao Como
Bergamo7 Mantova TV
Radio Orizzonti Radio Millenium
Lodi Notizie Sette Giorni

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login